L’esclusione dai Mondiali di calcio è il problema minore

L’esclusione dai mondiali è il problema minore. Paradosso? Solo all’apparenza.

Il governo attuale, se mai avesse la voglia, la volontà e la possibilità di mettere mano sia alla federazione calcio che al Coni, sta per andarsene per sopraggiunti limiti elettorali.

Il governo che ne prenderà il posto, se sarà di destra, non potrà che confermare un sistema che ha gestito direttamente con persone scelte direttamente.

I cinquestelle non sanno nemmeno dov’è lo stadio Olimpico e, se lo sanno, peggio per noi. Temo che per qualcuno di loro il calcio sia quello che rende più forti le ossa dei bambini e proporranno di dar da bere un bicchiere di latte ogni mattina in ogni classe di ogni scuola.

A questo punto la Panini sarà costretta a inventarsi una raccolta di figurine con le immagini modificate di Anna Frank con le maglie di tutte le squadre del mondo e le maglie con il fascio littorio saranno comodamente vendute davanti agli stadi di tutta Italia.

Lotito diventerà presidente del consiglio.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.