Featured Video Play Icon

Le micronazioni: profumo di libertà, profumo di soldi, profumo di rose

E’ morto nei giorni scorsi Giorgio Rosa, il visionario e discusso ingegnere che aveva fondato una autonoma Repubblica su una piattaforma al largo della costa romagnola e l’aveva chiamata Isola delle rose.

Il suo è stato uno dei tentativi di fondare stati indipendenti, con tanto di bandiera, moneta, passaporto e tutto ciò che segue, molto spesso paradisi fiscali e soldi facili.  Una anomalia curiosa è il Principato di Seborga, vicino a Bordighera, nato da trattati di pace diciamo così imperfetti.

Se volete sfogliare un Atlante delle micronazioni dovete procurarvi il volume di Graziano Graziani, pubblicato da Quodlibet Compagnia Extra. Credo davvero che non ne manchi nessuna e ciascuna è descritta con la precisione di un atlante De Agostini e con il fascino della narrazione ben impostata.

http://bologna.repubblica.it/cronaca/2017/03/04/news/rimini_e_morto_giorgio_rosa_l_ingegnere_che_fondo_l_isola_delle_rose-159740508/

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.