PD, il mancato regime dei colonnelli

Non voglio farla più facile di quanto non sia. E poi la mia è solo una osservazione tecnica, non politica. A me è parso più che evidente che il PD si sarebbe salvato se i colonnelli avessero fatto un colpo di stato, pardon… di partito, e avessero preso il comando sollevando dall’incarico Matteo Renzi. Continua a leggere PD, il mancato regime dei colonnelli

La legge nella Parma islamica

Se siete amanti dei gialli, soprattutto quelli italiani, lo sapete già da soli che è uscita una nuova inchiesta del commissario Soneri. E, ovviamente, sapete che l’autore è il parmigiano Valerio Varesi, giornalista di Repubblica a Bologna. Queste precisazioni geografiche potrebbero sembrare del tutto pedanti, diciamo pure inutili, se il libro non avesse il suo palcoscenico proprio nell’Emilia che va dalla città ducale alla città papalina (Bologna), passando per la città della Ghirlandina.

Continua a leggere La legge nella Parma islamica

Io sto con il gentile Gentiloni

Altan direbbe che a volte ho opinioni che non condivido. Eppure, oggi posso dire: io sto con il gentile Gentiloni. Perché in questi giorni mi pare che il partito della sinistra di governo si sia dimenticato del governo del Pd. In carica, ovviamente. Pacatamente, gentilmente. E, soprattutto, si sia dimenticato del suo Presidente del Consiglio.

Continua a leggere Io sto con il gentile Gentiloni

21 febbraio 1994, i Nirvana a Modena

Se dobbiamo scrivere di un concerto storico a Modena nel 1994, dobbiamo pensare al grunge perché Modena fu una delle tre città italiane toccata dall’ultima tournée dei Nirvana. Ultima, perché precedette di poco il suicidio del leader del gruppo, Kurt Cobain. Di quel concerto sono rimasti molte tracce sul web, a partire da un video, certo di qualità assai modesta, e i ricordi di molti che c’erano (ma, forse, anche di qualcuno che non andò e avrebbe desiderato essere parte della storia), Continua a leggere 21 febbraio 1994, i Nirvana a Modena

Un giorno dopo l’altro

Un giorno dopo l’altro il tempo se ne va,

le strade sempre uguali, le stesse case

Un giorno dopo l’altro e tutto è come prima…

In certe domeniche mi pare di risentire dentro l’animo quella grigia inquietudine che ci prendeva negli anni Sessanta. Ed era inquietudine perché non si sapeva come levarsela di dosso, come polvere e fumo che non si lavavano via. Francamente non immaginavo come sarebbe andata, e tantomeno dopo l’ho capito.

Ma quella inquietudine è tornata, solo che mi pare più una tristezza di vecchi, cioè di diversamente giovani, di quelli che ascoltavano questa canzone e andavano a letto scontenti e sbuffanti.

Provo a lavare il grigio scrivendo. Uso l’acqua e il detersivo di un blog.

Un giorno dopo l’altro.

I tortellini sono finiti

Nella foto venne immortalato il patto del tortellino, siglato a colpi di cucchiaio e camicia bianca alla festa dell’Unità di Bologna nel 2014.

Il cuoco era Matteo Renzi, i commensali il premier francese Manuel Valls, il leader socialista spagnolo Pedro Sanchez, il tedesco Achim Post (segretario del Partito socialista europeo, ma ignoto ai più) e l’olandese Diederik Samson, leader laburista e vice premier di un governo di coalizione con i liberali.

A parte Renzi, gli altri sono protagonisti della trasmissione Chi l’ha visto. Del socialismo europeo, gli ultimi quattro rappresentano il passato.

Il jazz compie 100 anni anche a Modena

Il jazz compie cento anni anche a Modena e io ho provato a raccontarne la storia in questa città in un libro pubblicato a dicembre, intitolato (vedi un poco che fantasia) Cento anni di jazz a Modena. Appunto.

Sabato 18 febbraio alle ore 18 lo presento assieme al giornalista Michele Smargiassi e al docente e poeta Alberto Bertoni al Baluardo della Cittadella.

 

Met Museum, 375.000 immagini online e gratis

http://metmuseum.org/art/collection/search

Un museo lo si capisce anche da questi particolari, un museo lo si comprende quando digitalizza 375.000 immagini e le mette online sul web. Da sfogliare e da utilizzare. Gratis anche per un uso commerciale.

Continua a leggere Met Museum, 375.000 immagini online e gratis

Rucola e anni Ottanta

Bresaola, grana e rucola; sandwich prosciutto e rucola; piadina stracchino e rucola; tagliata con la rucola. Non ce l’ho con la rucola, ce l’ho con chi ne ha riempito gli anni Ottanta come se non ci fosse domani. E ci ha provato anche negli anni Novanta, ma la pianta verde finì nel dimenticatoio assieme a tangentopoli e la Milano da bere.

Continua a leggere Rucola e anni Ottanta